Servizio Abstract

La Biblioteca Italiana di Glottodidattica (BiG) è un servizio di schedatura e recensione collocato on line a disposizione di tutti gli italianisti del mondo: esso riporta la glottodidattica italiana (in generale, non solo quella dell'italiano a stranieri) dal 1995 in poi, secondo due principi: sono schedati e commentati non solo i saggi su riviste e su raccolte, ma anche i singoli capitoli dei libri più generali, intesi come saggi monografici. Ogni saggio o capitolo è marcato con una o più parole chiave, in modo che sia possibile la ricerca per temi.

“How are students engaged in subject learning through the foreign language? Activities for learning in a CLIL environment”

Autore: 

Partendo dalla considerazione che il CLIL è un concetto metodologico in quanto necessita di trovare soluzioni metodologiche per un apprendimento duplice, di contenuto e di lingua, l’autrice riporta i risultati di una ricerca, condotta dal Laboratorio CLIL dell’Università di Venezia, che si è focalizzata sul “task”, ossia su ciò che allo studente si chiede di fare con l’input fornito.

“Participation in CLIL: cooperative learning in CLIL”

Autore: 

Il presente contributo, presentato al convegno CLIL di Helsinki nel 2006, riporta i primi dati emersi dalla ricerca che l’IRRE Veneto e il Laboratorio CLIL dell’Università Ca’ Foscari di Venezia stanno conducendo nel Veneto nell’ambito del progetto di durata biennale “La Partecipazione in CLIL”.

“Assessment and evaluation in CLIL”

Autore: 

Pubblicato nella raccolta degli Atti del convegno CLIL Competence-building for Globalization: Quality in Teaching through a Foreign Language, che si è svolto a Helsinki nel 2006, il saggio affronta uno dei temi più complicati e controversi del CLIL: la valutazione.

“CLIL e pari opportunità”

Autore: 

Considerato che il 2007 è stato designato dal Consiglio e dal Parlamento europeo “Anno Europeo delle Pari Opportunità per tutti”, l’autrice evidenzia come si inseriscano in quest’ottica le politiche linguistiche europee che, attraverso la diffusione e il potenziamento della dimensione multilingue e multiculturale, mirano a promuovere la cooperazione, la comprensione e il rispetto delle identità

“Lingua e contenuti disciplinari e/o trasversali attraverso il cinema”

Autore: 

Perché utilizzare la metodologia CLIL nel cinema? Questa domanda trova risposta nel presente contributo del Professor Graziano Serragiotto, esperto di CLIL (Content and Language Integrated Learning). Il saggio mette in risalto l’importanza e l’utilità dell’apprendimento attraverso cinema.

Pagine

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master: