Settembre 2009  Supplemento alla rivista EL.LE - ISSN: 2280-6792
Direttore Responsabile: Paolo E. Balboni
M. Alvarado, El Lecturón di Paolo Torresan

AUTORE: M. Alvarado
TITOLO: El Lecturón dosmil
CITTÀ: Buenos Aires
EDITORE: Cantaro
ANNO: 2001

 

La semplicità nasconde complessità inaudite. Lo rivela l’etimologia. Il semplice è sim plex, è un ‘senza pieghe’: si definisce per negazione dell’altro; per affermarsi ha bisogno del complesso, delle pieghe che costituiscono la complessità, appunto.
Così, questo libro di lettura, pensato per ragazzi ispanofoni è una perla che, nell’apparente semplicità degli esercizi, nasconde un’eccezionale sensibilità per il particolare.
L’autrice, Maite Alvarado, è nota a quanti si occupano di educazione linguistica e dà prova, attraverso questo testo, di essere una raffinata methodologist, oltre che una pedagogista con un solido background.
Il testo si compone di una serie di attività che fanno leva, da un lato, sulla ludicità, dall’altro su informazioni che provengono dagli studi di psicologia della lettura. è facile imbattersi in testi manipolati graficamente, a cui l’allievo è tenuto a restituire una sorta di ordine; in letture rapide; in letture ritmate da pause prolungate sulla punteggiatura: l’occhio, in tal caso, interrompe la lettura e si distrae, per poi riprendere il testo al punto interrotto, allenandosi a rintracciare gli indicatori visuali.
L’autrice insiste, parimenti, sul lessico, allestendo attività di precomprensione volte alla discriminazione di termini afferenti a un medesimo campo lessicale, di omografi, di omofoni, di sinonimi, ecc. L’obiettivo è allargare il vocabolario del lettore, in modo da facilitargli l’accesso ai significati (10):

“cuantas más palabras se desconozcan en un texto, más completo, lento y descorazonador será el proceso, ya que la búsqueda trae aparejada, como dificultad agregada, la necesidad de volver atrás con la lectura, que quedó interrumpida por un lapso más largo del requerido para conservar la información en la memoria de corto plazo. Por eso, un léxico rico, extenso, es un auxiliar imprescindibile para una comprensión eficaz de cualquier texto”.

Le attività sono graduate: da compiti che richiedono un basso impegno cognitivo –come la discriminazione di vocaboli simili e i conteggi di parole–; fino a esercizi di lavoro approfondito su più testi in contemporanea. Un vero e proprio scaffolding: un percorso di accompagnamento, insomma.
Le immagini sono numerose, accompagnano il giovane lettore al codice scritto; la grafica è accattivante e l’impaginazione spiritosa, a tratti piacevolmente spregiudicata. Interessanti, gli spunti metacognitivi che occhieggiano qua e là nel testo. 

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master: