Giugno 2011  Supplemento alla rivista EL.LE - ISSN: 2280-6792
Direttore Responsabile: Paolo E. Balboni
C. Pivato, S. Martini, M. T. Funes, Io leggo per capire. Letture graduate per l’alfabetizzazione iniziale di adulti stranieri di Paolo Torresan

AUTORI: Claudia Pivato, Stefania Martini, Maria Teresa Funes
TITOLO: Io leggo per capire. Letture graduate per l’alfabetizzazione iniziale di adulti stranieri
CITTÀ: Silea, Treviso
EDITORE: Piazza
ANNO: 2010

 

Con questo libro le A. si rivolgono a studenti stranieri adulti semi-analfabeti che sono arrivati a comprendere e non solo a decodificare semplici parole, dopo un breve percorso di apprendimento della strumentalità di base e della lingua della comunicazione a scuola o per altre vie. Può altresì essere utilizzato da studenti con la medesima competenza strumentale ma appena arrivati in Italia, perciò di competenza comunicativa minima o nulla.

Io leggo per capire è un libro di lettura che si propone come supporto alla didattica di classe e che vuole offrire occasioni strutturate per ampliare il lessico di base e per esercitare la lettura su argomenti familiari. Il duplice sforzo delle A. è rivolto da un lato ad avvicinare studenti che non hanno avuto spesso alcuna esperienza di scuola, dall’altro ad operare una semplificazione degli input che non impoverisca i contenuti offrendo uno strumento la cui peculiarità consiste nel situarsi su quel passaggio cruciale, nel quale la lettura viene esercitata non più come pura decifrazione di segni, ma come tecnica per accedere al lessico e al significato ad esso associato.

Nello specifico il libro propone un percorso graduale che tocca vari aspetti della vita quotidiana e del vivere sociale, rifacendosi ai contenuti dei più comuni manuali per principianti. È organizzato secondo unità tematiche che contengono prevalentemente attività di lettura, ma anche di scrittura – perlopiù come supporto alla comprensione della lettura – e qualche spunto di riflessione grammaticale. Le attività sono accompagnate da un vasto repertorio iconografico e il carattere adoperato in prevalenza è lo stampato maiuscolo.

Il progetto del libro è nato alla fine di un percorso strutturato di circa 80 ore condotto dalle autrici in tre classi di iniziali assoluti, e si fonda sull’idea che i bisogni linguistici degli studenti adulti analfabeti siano del tutto analoghi a quelli degli studenti adulti scolarizzati. Le A. muovono dalla convinzione che l’approccio comunicativo sia il più efficace per la didattica della letto-scrittura, poiché la conoscenza previa della parola in contesti comunicativi significativi è determinante nell’aiutare e sostenere la decodifica e una pronuncia corretta.

Il testo vuole essere perciò una risposta all’esigenza degli insegnanti alfabetizzatori di disporre di uno strumento coerente con l’approccio comunicativo, e viene nello stesso tempo a colmare un vuoto editoriale, poiché in commercio non sono reperibili libri che si rivolgono al livello di quegli studenti non più analfabeti totali né già lettori e scrittori esperti, ma piuttosto ancora faticosamente in viaggio.

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master: